Ballata della donna

 Tenco e le donne che  lo ricordano  l’8 marzo…

lui sicuramente avrebbe cantato per noi una

 Ballata della donna

(per ascoltarla clicca sopra)

Si è rivelata una serata davvero interessante ed emozionante quella organizzata dalla Fidapa per l’ 8 marzo. Dopo la bella lezione della prof.ssa Marina Addis Saba sulla storia delle donne dalla Resistenza fino ai giorni nostri, sono stata invitata a raccontare la mia passione per la pittura e per Luigi Tenco. Subito dopo ho mostrato un filmato con i miei acquerelli accompagnati dai brani che mi hanno ispirato. E mentre scorrevano le immagini con la musica qualcuna cantava commossa ripensando alla propria giovinezza. Ciò mi ha fatto pensare che Tenco con le sue canzoni ha accompagnato tante generazioni ed  è ancora tanto amato anche qui a Sassari.
Emozionanti anche le interpretazioni di Mi sono innamorato di te e Se stasera sono qui da parte di due giovani soprano e la recitazione di poesie di altre giovani ragazze. Subito dopo la dott.ssa Lamberti ha fatto una bella lezione sulla dipendenza dei giovani da internet mentre Inoria Bande ha eseguito un pezzo con l’organetto.

Alla serata hanno partecipato molte persone, fra le quali anche le due amiche  Martina e Clara che ringrazio per essere venute spontaneamente e per aver scritto un post su questa giornata diversa dalle solite. 

Dal blog di Martina

martedì, 11 marzo 2008
[metti un pomeriggio a Sassari]
Un pomeriggio di donne, musica e Luigi Tenco.
Un pomeriggio di acquerelli, sguardi e parole.
Un po’ me.
Un po’ lei.
Senza invito, ma con cuore.

Brigitte, acquerello di Gulliveriana©, “Mi sono innamorato di te”

Chi fa dell’amore la cosa più grande,
chi invece lo vede, soltanto come un gioco,
chi ha dell’amore i suoi giorni più belli,
chi invece vi trova solo disperazione.
Luigi Tenco, 1965

E c’è chi invece ha incontrato te, nel cammino di esser Donna.


e dal blog di Clara

 segnalablog

Una donna.
La sua arte.
La passione per un artista.

Un pomeriggio passato in una sala piena di donne.
Le conquiste del femminismo.

E io che mi son mangiata le mani per aver dimenticato la macchina fotografica (questo è grave).

Qualcosa mi distrae…

 

Vedrai, vedrai…

vedrai che cambierà,

forse non sarà domani,

ma un bel giorno cambierà.

 

 L’acquerello è di Gulliveriana, come il calendario dedicato a Luigi Tenco di cui ho visto oggi la presentazione.

 

 

13 thoughts on “Ballata della donna

  1. simpatica questa canzone con un Tenco sorridente! (e ironico) :)

    tanti auguri anche a te anche se in ritardo, ma il motto quest’anno è buon 1 gennaio-31 dicembre!

    buonanotte!

  2. Grazie a tutti! Se per caso vi trovate da queste parti vi invito alla mia mostra “I fiori di ieri. Un omaggio a Luigi Tenco” a Sassari per il 70 anniversario della sua nascita.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>