Lontano lontano…

Lontano Lontano …qualcuno ti ricorda

Disegno realizzato da Angela 80, Luigi Tenco, matita su carta.

Lontano lontano ci sarà sempre qualcuno che ricorderà il suo volto e l’aria triste che molte persone ancora oggi amano tanto.

Questa volta ho il piacere di mostrarvi il bellissimo ritratto realizzato da Angela80, abitante della Verde Isola, il forum degli amici di Tenco (del quale faccio parte anche io). Un ritratto che merita di essere presentato insieme ad una delle canzoni più note e più belle di Luigi Tenco.

Lontano Lontano

E lontano, lontano nel tempo
qualche cosa negli occhi di un altro
ti farà ripensare ai miei occhi
a quegli occhi che ti amavano tanto.

E lontano, lontano nel mondo,

un sorriso sulle labbra di un altro,

troverai quella mia timidezza,

per cui tu mi prendevi un po’ in giro.

E lontano, lontano nel tempo,

l’espressione di un volto per caso

ti farà ripensare al mio volto

l’aria triste che tu amavi tanto.

E lontano, lontano nel mondo
una sera sarai con un altro,
e ad un tratto chissà come e perché
ti troverai a parlargli di me,
di un amore ormai troppo lontano.

Luigi Tenco

Grazie Angela!

16 thoughts on “Lontano lontano…

  1. Un saluto per augurarti un buon fine settimana.

    Ben realizzato il ritratto di Angela, buon tratto. Spero di essere dei vostri la prox volta che vi incontrate.

    bacioni

  2. L’immagine e la canzone si sposano molto bene. Brava perché hai saputo valorizzare un lavoro di un’altra persona e ospitarlo sul tuo blog (non è da tutti).

    Bello questo radunoo! Ma vi siete divertiti tanto speroo…e certo, eravate un bel gruppetto eh :) )

  3. Un bellissimo ritratto per una canzone semplicemente indimenticabile…

    “Lontano lontano qualcuno mi darà la mano…”

    Un sorriso vicino

    Mister X di Comicomix

  4. Giustissima l’idea di valorizzare il ritratto di Angela, è fatto davvero molto bene.

    Anche perchè spesso su pubblicazioni concernenti Luigi trovo ritratti abbastanza mediocri, ed è un peccato.

  5. Angela ha disegnato Luigi in modo nuovo, vivo, sembra uscire dal disegno… . Brava Angela, ma brava anche Gully che ha subito colto l’importanza dell’opera rilanciandola sul suo sito. W l’arte libera e grazie ad entrambe! Balans

  6. Io di questa canzone ho sempre amato quelle parole “l’aria triste che tu amavi tanto”, sottolineata dala quasi rauca commozione della versione su disco: ancora una volta Luigi fa centro, a volte non ci si innamora di quello che una persona ha materialmente, ma dell’idea, del fascino, dell’immateriale che è.

    Colpisce questo fatto, che ragazze giovanissime (tu, l’autrice del disegno, ma anche tante altre) troviate tanto fascino in una persona che appartiene ad un’altra epoca, ma che è intrisa di quel fascino e quel carisma che evidentemente non ha età.

    Perchè vero, reale, permanente, sopra le righe.

    Mia figlia, ventenne, per esempio, è colpita dagli occhi di Tenco; quando vedemmo insieme un video disse che nella loro malinconia ci leggeva il fascino della vita, paradossalmente sottolineato dalla sua tragica morte, per dire.

    Lei, di persone scomparse, mmira appunto Tenco e Mastroianni, per questo loro modo di guardare lontano, oltre il tempo loro concesso.

    Un brava! a te ed Angela.

  7. Nessuno ha saputo meglio di Tenco rappresentare le tante facce dell’amore: le gioie e le ansie dell’innamoramento (tra le altre “Ho capito che ti amo”, “Mi sono innamorato di te”) la forza anche fisica e sessuale dei sentimenti (tra le altre “Io sì”, “Una brava ragazza”, “Tu non hai capito niente”), e anche, e direi soprattutto, i rimpianti per gli amori finiti e per i ricordi spesso dolorosi che questi ci lasciano (tra le altre “Angela”, “Isy”).

    “Lontano, lontano”, per come io la interpreto, non è la canzone dove l’amore è già finito e i due innamorati sono ormai lontani, ma è la canzone in cui Tenco sembra quasi voler far capire alla sua amata “pensa bene a quello che fai, non buttare via il grande amore che ci ha legato, ricordati quello che rappresento per te, fai sì che un domani tu non debba avere dei rimpianti per un amore e per una persona speciale”.

    Non si sa se la sua amata raccoglierà il suo invito, ma le parole che egli usa per cercare di convincerla sono splendide, al punto di farne una delle più belle canzoni d’amore di tutti i tempi.

    Il ritratto di Angela è quanto mai efficace a questo proposito, perché lo sguardo di Luigi sembra davvero quello di una persona che si muove tra l’incertezza per il suo futuro e la consapevolezza della forza del suo amore, ma la partita è tutta da giocare e lui sa di avere dalla sua parte questa forza.

    Molto bello anche il tratto che Angela ha usato nel disegnare i capelli di Luigi, che sembrano davvero reali.

    Un complimento a te Gully per aver ospitato sul tuo blog il lavoro di un’altra artista; segno di maturità, di altruismo e di amore per l’arte.

  8. Ciao a tutti!

    I vostri commenti sono bellissimi e il fatto che abbiate gradito il mio disegno mi ha emozionato.

    Avete ragione, Gulliveriana è una persona speciale ed è stata gentilissima e molto disponibile con me. Inoltre è un’artista di talento che apprezzo moltissimo.

    Grazie a lei ho potuto farvi vedere il mio disegno e sono felice vi sia piaciuto.Non dimenticherò mai ciò che ha fatto per me.

    Gulliveriana ed io abbiamo pensato di associare Lontano Lontano al disegno. Un ritratto “cantato” e un ritratto “disegnato”, per onorare il caro Luigi.

    Un caro saluto a tutti.

  9. Ringrazio anche io gli amici Alberaban, Latendarossa, Comicomix, Faustonet, Balans, Masso57,Slasch16,Amoreemusica,Marina1976 che hanno lasciato commenti e apprezzamenti per il bellissimo ritratto realizzato da Angela e per la sempre bella Lontano lontano.

    E ringrazio te Angela che, con la tua disponibilità a pubblicare il tuo ritratto su Favole e realtà, hai dato un prezioso contributo nel mantenere vivo questo spazio dedicato a Luigi Tenco.

    Penso anche io, come Balans o come Amoreemusica, che con il tuo tratto deciso sia riuscita a intrepretare Luigi “in modo nuovo e vivo” al punto di sembrare uscire dal disegno. Condivido, inoltre lo stupore e la gioia di Masso, nel constatare che pur essendo giovanissima, tu sia affascinata da una persona che appartiene ad un’altra epoca. Ciò dimostra che Luigi, nonostante la poca notorietà in vita, ha lasciato un segno importante e significativo non solo nella canzone italiana d’autore, ma anche nel tempo.

    Chi come me ama la libertà, ricorderà di lui, non solo l’espressione di un volto per caso e l’aria triste, ma anche il suo spirito libero e il suo entusiasmo nel portare avanti le sue idee, troppo avanti per quei tempi.

    Un caro saluto a tutti

    Gulliveriana

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>