News
La Forza delle Parole: Spettacolo a Sassari
Sabato 16 Ottobre alle ore 20.30 al teatro Il Ferroviario in Corso Vico 14, l'associazione culturale e studentesca "materia grigia" propone lo spettacolo teatrale "La Forza delle Parole: Luigi Tenco", incentrato sulla figura umana e artistica del cantautore e realizzato nell'ambito del laboratorio "Università e Teatro" con la direzione di Pier Paolo Conconi per la Botte e Il Cilindro. Lo spettacolo - in replica Domenica 17 -rappresenta la conclusione di un percorso di ricerca che materia grigia ha portato avanti durante tutto il 2010, non solo attraverso lo svolgimento del laboratorio teatrale universitario, ma anche con l'organizzazione di una rassegna di incontri musicali e letterari sul tema del rapporto tra la musica e le parole, incontri che hanno visto la partecipazione di personalità, artisti, scrittori e musicisti come Patrizia Tenco, Ada Montellanico, Mario Dentone, Erri De Luca, Giovanni Agostino Frassetto, Renzo Zannardi, Maria Vittoria Conconi, Paolo Zicconi e Mauro Uselli. Durante questi interventi, aperti alla città, gli allievi del laboratorio teatrale, hanno potuto raccogliere materiali, esperienze, impressioni, storie, spunti utili per la messa in scena dello spettacolo finale, che si pone, quindi, come una sintesi di questo percorso di ricerca. In particolare, lo spettacolo in alcune parti trae liberamente spunto dalla piece teatrale "Una prigione di vetro" di Mario Dentone. In conclusione, dagli incontri del laboratorio è emersa una scrittura scenica dove la dimensione poetica e musicale del personaggio Tenco è stata realizzata con un immaginario il cui segno fondamentale è onirico. Il coordinamento musicale dei partecipanti al laboratorio è dell'artista Paolo Zicconi. Impreziosisce le canzoni col suo bandoneon Francesco Moretti, mentre l'attrice de La Botte e il Cilindro, Nadia Imperio, offre una sua personale dedica alla figura di Luigi Tenco. Lo spettacolo è stato prodotto con la guida della Compagnia Teatro La Botte e Il Cilindro e con la collaborazione della Libreria Internazionale Koiné ed il contributo del Comune di Sassari, dell'Università degli studi di Sassari e dell'ERSU.
 
Quasi sera. Una storia di Tenco di Ada Montellanico
Venerdì 28 Maggio (ore 20 – ingresso libero) al Teatro Il Ferroviario di Sassari si concluderà la rassegna "La forza delle parole" organizzata dall'Associazione Materia Grigia con la collaborazione della Compagnia Teatro La Botte e Il Cilindro e la Libreria Internazionale Koinè.

All'incontro, dal titolo "Quasi sera. Una storia di Tenco", parteciperà Ada Montellanico, autrice e cantante tra le più originali e raffinate della scena jazz italiana, accompagnata da Giovanni Agostino Frassetto direttore dell'Orchestra Jazz della Sardegna. La serata prevede anche un'ospite a sorpresa in sala.
L'iniziativa incentrata sul rapporto tra la parola e la musica prende spunto dall'opera di Luigi Tenco, cui Materia Grigia sta anche dedicando il laboratorio teatrale "Università e Teatro" in svolgimento presso il Ferroviario. Aperta a Gennaio dalla pittrice Maria Vittoria Conconi e dal baritono Paolo Zicconi con "Immaginari visivi e musicali ispirati da Luigi Tenco", è poi proseguita a Febbraio con "Il sax ribelle" di Renzo Zannardi, a Marzo con "Una prigione di vetro", di Mario Dentone, scrittore e portavoce ufficiale della famiglia Tenco e ad aprile con "La forza delle parole" con lo scrittore Erri De Luca.

La rassegna, realizzata con il finanziamento del Comune di Sassari ed il contributo dell'Università degli studi di Sassari e dell'Ersu prevede anche, nel foyer del teatro il ferroviario, una mostra di dipinti e disegni di Maria Vittoria Conconi ispirati da alcuni brani di Luigi Tenco.
 
Prosegue "La forza delle parole"
La forza delle parole
Incontri sulla parola e la musica

"Le parole, le parole, soltanto le parole bastano per fare una canzone che sia veramente vera, giusta, moderna. Non c’è bisogno di altro…" - Luigi Tenco

Venerdì 12 marzo (ore 20 – ingresso libero) al Teatro il Ferroviario di Sassari riprende la rassegna "La forza delle parole" organizzata dall'Associazione Materia Grigia con la collaborazione della Compagnia Teatro La Botte e Il Cilindro e la Libreria Internazionale Koinè. L'iniziativa si incentra sul rapporto tra la parola e la musica e prende spunto dall'opera di Luigi Tenco, cui Materia Grigia sta anche dedicando il laboratorio teatrale "Università e Teatro" in svolgimento presso il Ferroviario. Aperta a Gennaio dalla pittrice Maria Vittoria Conconi e dal Baritono Paolo Zicconi con "Immaginari visivi e musicali ispirati da Luigi Tenco", è poi proseguita a Febbraio con "Il sax ribelle" di Renzo Zannardi, uno studio sui valori sociali presenti nelle canzoni di Luigi Tenco.

All'incontro di Marzo dal titolo "Una prigione di vetro", parteciperanno Mario Dentone, scrittore e portavoce ufficiale della famiglia Tenco e autore dell’opera teatrale Una prigione di vetro e Roberto Cotroneo, scrittore giornalista e autore anche di saggi critici su tema della canzone d'autore con particolare riguardo ad artisti quali Fabrizio de Andrè e Francesco Guccini. Alla serata prederanno parte anche il baritono Paolo Zicconi e il polistrumentista Mauro Uselli, che accompagneranno nelle interpretazioni di alcuni brani di Luigi Tenco Luca Imperio, Davide Pala e Giovanni Salis, studenti partecipanti al laboratorio teatrale "Università e Teatro". L'iniziativa, realizzata con il contributo dell'Ersu e del Comune di Sassari, proseguirà con appuntamenti a cadenza mensile fino a maggio 2010.
 
Sassari: Incontri su parola e musica

Nel 2010, l'associazione "Materia grigia" compie vent'anni di attività culturale dedicata ai linguaggi del teatro, della musica e della letteratura. Per l'occasione, l'associazione sta quindi realizzando, con la collaborazione della Compagnia Teatro "La Botte e il Cilindro" e della Libreria Internazionale "Koiné" di Sassari, un laboratorio di animazione teatrale con gli studenti dell'Università degli Studi di Sassari, incentrato sulla figura e sull'arte di Luigi Tenco. E proprio il cantautore scomparso diceva: «Le parole, le parole, soltanto le parole bastano per fare una canzone che sia veramente vera, giusta, moderna. Non c'è bisogno di altro…».

Ad inaugurare la rassegna, venerdì 29 gennaio, alle ore 20, al "Teatro Il Ferroviario" di Sassari, saranno la pittrice Maria Vittoria Conconi ed il baritono algherese Paolo Zicconi, che parleranno degli "Immaginari visivi e musicali di Tenco". A seguire, lunedì 15 febbraio, Renzo Zannardi, studioso ed estimatore dell'opera di Tenco, tratterà il tema "Il sax ribelle". Sarà quindi Mario Dentone, biografo di Tenco, venerdì 12 marzo, a raccontare il cantante con un intervento dal titolo "La prigione di vetro". Ospiti della rassegna saranno anche Gianni Mura, Erri De Luca, Paolo Fresu e Ada Montellanico.

Il progetto, che parte da Tenco per andare alla ricerca di un linguaggio diverso, ma coerente con la sua poetica, intende ricercare e realizzare una sintesi di emozioni e sensazioni, derivanti da un immaginario comune evocato tanto dalla musica, quanto dalla parole. In questo ambito, nasce l'idea di coinvolgere nel ciclo di incontri: scrittori, musicisti, poeti, intellettuali per sentir raccontare impressioni, esperienze, idee sul rapporto tra la musica e le parole, mettendo a confronto punti di vista diversi su un argomento comune. Si vuole, in sostanza, proporre l'incontro di immaginari e linguaggi diversi tra loro, ma affini, intrecciandoli in un'esperienza di laboratorio sperimentale, animato dalla partecipazione degli studenti dell'Università degli studi di Sassari.

 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 9 di 12